BRO

BRO è la nuova pizzeria di Antonio e Ciro Tutino che aprirà a metà ottobre in piazza del Carmine, la piazza simbolo del popolo, del mercato sin dal tempo dei sovrani Angioini, e della storica rivolta di Masaniello. Uno spazio contemporaneo articolato su due livelli dove la pizza della famiglia Tutino prende vita tra pareti di cristallo ed elementi di design. BRO, immediato rimando all’inglese brothers, fratelli, è un progetto che guarda lontano ma con radici ben salde nella più autentica tradizione della verace pizza napoletana. Figli di Michele Tutino, Ciro e Antonio, rispettivamente classe 1992 e 1998, rappresentano la quinta generazione di una famiglia storica di pizzaioli napoletani. Nonno Ciro, con il fratello Giuseppe, dal 1960 sforna pizze a Porta Nolana. Papà Michele gestisce invece la pizzeria Tutino Galante a San Giorgio a Cremano, immediata periferia est della città, dove Ciro e Antonio si sono formati, prima al forno e poi al banco proprio come vuole la tradizione. Ma la storia dei Tutino comincia ancora prima, con Giuseppe Tutino (nonno di Ciro e Giuseppe), padre di Michele che sposò Nunzia, appartenente alla famiglia dei pizzaioli Marigliano, che faceva la pizza “ogge a otto” ovvero con quel sistema di credito per il quale la famiglia poteva intanto sfamarsi e pagare la settimana successiva. Quella dei Tutino è una pizza della più schietta tradizione partenopea, senza fronzoli, “fine di pasta”, proposta a prezzi popolari nella pizzeria di Porta Nolana dove si mangia ancora la pizza a Libretto, il più tipico street food napoletano. Con BRO, i fratelli Tutino, vanno oltre e – con i piedi ben saldi nella tradizione e il mestiere tra le dita – puntano ad offrire una pizza contemporanea: lieve nell’impasto, di alta qualità per topping e selezione di materie prime.